Famiglia diventa ciò che sei – Piergiorgio Roggero

GPII proclama questa esortazione “famiglia diventa ciò che sei” al numero 17 della “Familiaris Consortio” del 1981 e la riprende più volte nella sua successiva azione magistrale.

Prendiamo spunto da essa per introdurre importanti aspetti della realtà profonda della vita della famiglia e arrivare ad individuare alcuni elementi fondamentali della azione pastorale della Chiesa.

Un primo aspetto ci è indicato dal verbo dell’esortazione: “diventa”.

La famiglia concreta nella sua esistenza non è una realtà statica, non è realizzata definitivamente nell’atto del matrimonio, ma è una realtà dinamica, che “già è ed ancora non è” e perciò è chiamata a “diventare”, a realizzarsi attraverso le sue azioni[1].

GPII non si riferisce ad un diventare fenomenico, ma a quel diventare che riguarda l’essenza stessa della famiglia, il suo inverarsi nella realtà. Questo carattere dinamico della famiglia ha implicazioni molto profonde. Esso è percepito e riconosciuto specie in ambito psicologico, ma senza arrivare a chiarire le esigenze operative e pastorali che porta con se. Continua a leggere

Condividi:

Pubblicato in Famiglia, Metafisica, Teologia | Contrassegnato , , | Lascia un commento

L’impresa organico-dinamica 2 – Tommaso Demaria con l’introduzione di Luca Cipriani

Introduzione di Luca Cipriani

A cosa serve l’impresa industriale?

A produrre un profitto economico per i suoi dirigenti e azionisti? Ad affermare il dominio imprenditoriale di uno stato desideroso di esportare i propri valori? A trasformare con il lavoro l’energia della natura per consentire la vita dell’umanità?

Avevamo iniziato a trattare il tema dell’impresa organico-dinamica  in un precedente articolo e ora completiamo l’argomento riportando per intero il breve e intenso studio di Tommaso Demaria in cui egli spiega la differenza fra i tre tipi di impresa possibili e che in qualche modo rispondono alle domande appena poste: Continua a leggere

Condividi:

Pubblicato in Economia, Metafisica | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Conferenza 20 marzo 2019 “Il bene di vivere ed il diritto di non soffrire: il testamento biologico”

Riflessioni sulla Legge 22 dicembre 2017, n. 219 (GU 16.1.2018)

Conferenza data per l’Accademia Angelico Costantiniana di lettere arti e scienze (Angelo-Comneno Onlus) mercoledì 20 marzo 2019, Sala Pompeo, Palazzo Spada – Consiglio di Stato, Roma, fr. Riccardo Lufrani OP

Introduzione

Quando ho detto a un mio confratello, eminente teologo, che avrei parlato, a questo stimato ed autorevole consesso, riguardo alle questioni legate al fine vita, per sdrammatizzare sia l’augusta atmosfera in cui mi sarei ritrovato sia la tremenda questione della morte, mi ha consigliato di esordire dicendo: “Abbiate un po’ di pazienza! Prima o poi ci arriveremo tutti!”.

Continua a leggere

Condividi:

Pubblicato in Legge, Morale, Teologia | Contrassegnato , , | 1 commento

Parlare della famiglia, dopo il XIII Congresso mondiale delle famiglie, di Verona – fr R. Lufrani

Pope Francis visits families of typhoon Yolanda victims in one of the areas in Palo, Leyte Saturday, January 17, 2015. (Photo by Benhur Arcayan/Malacanang Photo Bureau)

Dal 29 al 31 marzo 2019, si è tenuto a Verona il XIII Congresso mondiale delle famiglie, caratterizzato da molte polemiche.

Un congresso controverso per molti aspetti e purtroppo spesso politicizzato in un senso o nell’altro.

Partendo dall’interessante articolo di Luca Cipriani “Qual è la società tale è la famiglia”, pubblicato sul sito di Nuova Costruttività,  vi sottopongo qualche riflessione sul modo di interagire con chi non la pensa come noi, non solo i non credenti anti-cattolici, ma anche i cattolici che non hanno avuto la grazia di studiare Demaria e che sono confusi e manipolati! 

Medioevo: buono o cattivo? Dipende!

Una delle ricorrenti accuse mosse a Continua a leggere

Condividi:

Pubblicato in Famiglia | Lascia un commento

Quale è la società tale è la famiglia – di L. Cipriani

Qual è lo scopo della società? Che tipo di società vogliamo costruire? Perché dovrei spendermi per questo?

In funzione della risposta che daremo a queste tre domande avremo anche il relativo tipo di famiglia.

Oggi non è più la famiglia che costruisce la società ma la società che costruisce la famiglia.

Se la società in cui viviamo è un organismo (organismo dinamico s’intende) allora ogni struttura al suo interno sarà più o meno funzionale alla vita dell’organismo.

Nel mondo dinamico non c’è spazio per le azioni neutre, non c’è spazio per  Continua a leggere

Condividi:

Pubblicato in Dottrina Sociale della Chiesa, Famiglia, Filosofia, Metafisica, Politica, Società | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

L’impresa organico-dinamica 1 – Tommaso Demaria

 

Il filosofo don Tommaso Demaria 1908-1996

Prefazione di Luca Cipriani

Le imprese, le aziende, le organizzazioni sono paragonabili a degli organismi viventi.

Non nel senso che siano esattamente come gli esseri viventi della natura ma nel senso che come questi anche le imprese hanno un loro principio vitale capace di farle vivere e agire a titolo proprio nello spazio e nel tempo a prescindere dagli individui.

A prescindere dagli individui ma non dalle persone ovviamente, cioè tanto per intenderci: l’ impresa FCA continua a vivere anche se Marchionne è morto.

Le imprese a differenza degli animali non sono sostanziali e nel tempo possono modificare la propria essenza e trasformarsi anche in qualcosa di molto diverso da ciò che erano all’inizio: prima producevo maglioni ora produco autostrade. Continua a leggere

Condividi:

Pubblicato in Economia, Filosofia, Metafisica, Politica, Società | Contrassegnato , , , , | 5 commenti

Utopia, retropia, protopia: costruire la civiltà dell’amore – di Fr. Riccardo Lufrani

Fr. Riccardo Lufrani durante la relazione.

Costruire la civiltà dell’amore è non solo possibile ma anche necessario, se l’umanità vuole avere un futuro.

Secondo Fr. riccardo Lufrani Priore del Convento S. Maria sopra Minerva (Roma), la realtà storica porta in sé alcune leggi oggettive che il “filosofo” don Tommaso Demaria ha scoperto e teorizzato.

La via per una società alternativa alle società atee e materialistiche è indicata: la civiltà dell’amore è già in costruzione, occorre proseguire con più coraggio.

Leggi il testo completo di fr. Riccardo:

https://www.dominicanes.it/predicazione/meditazioni/1381-utopia-retrotopia-protopia-costruire-la-civilta-dell-amore.html

 

 

Condividi:

Pubblicato in Filosofia, Metafisica, Società, Teologia, Uncategorized | Contrassegnato , | Lascia un commento

Dal Joint Proiect alle tecnoscienze

Condividi:

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Dalla rivoluzione industriale al transumanesimo – fr. Riccardo Lufrani

Dalla rivoluzione industriale al Transumanesimo

A febbraio di quest’anno Fr. Riccardo Lufrani (*) ha ben esposto il passaggio dal mondo statico al mondo dinamico in una lezione presso la LUMSA di Roma.

La lezione è stata tenuta all’interno del corso di Teologia Morale con lo scopo di spiegare l’importanza essenziale della rivoluzione industriale per comprendere meglio anche le implicazioni morali del Transumanesimo e dell’intelligenza artificiale.

Il testo che ha ispirato questa lezione è il volumetto di don Tommaso Demaria “Rivoluzione industriale e cristianesimo” in cui il filosofo piemontese spiega come la rivoluzione industriale sia uno spartiacque decisivo per comprendere la differenza ontologica fra il mondo statico e il mondo dinamico; da qui Lufrani è partito per impostare il suo discorso.

Questo è il link alla lezione che si intitola “Theology in specific therm”: https://sway.com/fAPJBlrXyARLBlt9?ref=Link&loc=play

Il testo in inglese è molto scorrevole ma appena possibile daremo anche la versione in italiano.

(*) Fr. Riccardo Lufrani è Priore del convento domenicano di Santa Maria sopra Minerva in Roma e docente presso la LUMSA

Condividi:

Pubblicato in Metafisica, Scienza | Contrassegnato , | Lascia un commento

Pensare il rapporto tra storia e società

Condividi:

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Competizione economica e ambiente umano – di Piergiorgio Roggero

Tra i funzionari economici della Comunità Economica Europea, mi ha svelato l’amico Dino Gerardi, la risposta ai tentativi di mettere in discussione la dinamica della competizione economica ha un nomignolo, “TINA”. E’ l’acronimo di “There Is No Alternative”, non c’è nessuna alternativa.

Nell’economia concreta la competizione è un principio economico che, salvo alcune esperienze d’avanguardia, nessuno oggi, né di destra né di sinistra, mette in discussione.

Tutti i governi e gli organismi economici si sforzano di promuovere la competitività della propria economia, tutti gli imprenditori sono costantemente impegnati nel rendere competitiva la propria azienda.

I manager di successo la usano come paradigma, sia internamente sia esternamente alle aziende: “La competizione è molto motivante e coinvolgente e spinge a dare il massimo”, dicono.

Tuttavia la competizione tra aziende della dinamica capitalista è ben diversa da quella di una partita di calcio tra amici, che può finire con una tavolata insieme o con l’augurio di rivedersi la prossima volta. Continua a leggere

Condividi:

Pubblicato in Economia, Metafisica | Contrassegnato , | 3 commenti

La competitività è necessaria allo sviluppo socioeconomico?

Condividi:

Pubblicato in Economia, Eventi, Metafisica, Politica | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Meglio autonomia o centralismo? di Luca Cipriani

 

Meglio AUTONOMIA o CENTRALISMO?

Dal punto di vista metafisico non c’è una risposta unica perché l’autonomia o il centralismo sono modelli di società all’interno di un tipo di società.

Tuttavia la prospettiva organico-dinamico privilegia l’autonomia coordinata dei popoli cioè la diffusività del potere, la partecipazione e la responsabilità dei popoli in sintesi
com-unitaria organica e solidale.

Il modello di società deve agganciarsi al giusto tipo

Autonomia vs centralismo

Come sempre si tratta di costruire progressivamente e perciò l’autonomia deve maturare all’interno delle società, anzi deve essere costruita.

Insieme all’autonomia, il cui fondamento essenzale è la sussidiarietà, deve maturare anche la solidarietà, perché una società autonoma chiusa in sé stessa finisce per suicidarsi.

E’ economicamente e socialmente distruttivo nel lungo periodo non curarsi del bisogno dei vicini.

La chiave di tutto il discorso però non è nel MODELLO di società ma nel TIPO di società cioè nell’anima culturale che forma la società.

Se la società è culturalmente LAICISTA e ATEO-MATERIALISTA come avviene nel capitalismo e nel marxismo poco cambia nel modello: sia il centralismo che l’autonomia non risolvono il problema e da schiavo di Roma rischi solo di diventare schiavo di Venezia o di Milano.

Vale sempre la pena di ribadire che la critica al capitalismo non è la critica all’economia di mercato. Il capitalismo è una deformazione dell’economia di mercato o meglio è l’economia di mercato lasciata in balia dei propri istinti ( come un bambino che non riceve un’educazione).

La chiave del discorso socio-politico dunque è comprendere la differenza fra TIPO di società e MODELLO di società in modo da progettare modelli che siano conformi al giusto tipo.

In che cosa consiste il GIUSTO TIPO di società dal punto di vista essenziale?

Alla prossima

(Luca Cipriani)

Condividi:

Pubblicato in Metafisica, Politica | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

La competitività è necessaria allo sviluppo socio-economico?

La COMPETITIVITA’ è davvero necessaria al miglioramento socio-economico?

  • Quali sono i suoi fattori negativi e quali quelli positivi?
  • La competitività nelle relazioni economiche e politiche che tipo di società costruisce?
  • Sono ipotizzabili alternative valide?

Questi sono alcuni temi che verranno trattati al 4° seminario di studio:Pensare il rapporto tra storia e società – il contributo del pensiero organico-dinamico di Tommaso Demaria“.

15-18 Novembre presso la Pontificia Università Salesiana a Roma.

Condividi:

Pubblicato in Economia, Eventi, Metafisica | Lascia un commento

Fr. Riccardo Lufrani e la conoscenza per costruire – di Luca Cipriani

Questo blog è letto anche da persone che non hanno molta familiarità con la filosofia…. è normale e anche giusto; eppure la filosofia che ci piaccia o meno condiziona la coscienza di ogni persona anche di quelle che non si occupano di filosofia.

Non solo condiziona le coscienze ma condiziona anche la realtà storica, la politica, l’economia, la sociologia e via di questo passo.

L’economia e la politica occidentale di oggi infatti scaturiscono anche dalle filosofie laiciste che le hanno formate.

Non conta avere la laurea per capire di filosofia o essere colti, ciò che conta soprattutto è avere e mantenere uno sguardo realistico e oggettivo sulla realtà e come un bambino, che per natura è il miglior filosofo realista che possa esistere, porsi sempre queste due domande: cos’è questo? Perché questo?

PERCHè allora  è necessario avere qualche conoscenza filosofica?

La risposta è semplice: PER NON ESSERE MANIPOLATI e PER COSTRUIRE BENE.

La CONOSCENZA ci aiuta a non farci manipolare dalla cultura relativista dominante e a costruire bene il futuro nostro e dei nostri figli.

Per questa ragione ti invito a leggere questo bel contributo di Fr. Riccardo Lufrani, priore domenicano del Convento di S. Maria sopra Minerva, che ha tracciato anche un bel profilo della FILOSOFIA ORGANICO-DINAMICA.

E’ una lettura scorrevole e nello stesso tempo profonda:

https://sway.com/fNdZgKt9vGuOw6co?ref=Link&loc=play

Condividi:

Pubblicato in Filosofia, Metafisica | Contrassegnato , , | 2 commenti

Tommaso Demaria e la metafisica realistico-dinamica – di Alessandro Cortese

Giornata di studio – Zelarino 7 maggio 2017

Tommaso Demaria e la metafisica realistico-dinamica

di Alessandro Cortese

In questo intervento vorrei presentare – in modo inevitabilmente schematico – il pensiero del filosofo salesiano Tommaso Demaria (1908-1996), un autore non molto conosciuto nel panorama filosofico italiano. Nato in provincia di Cuneo, dedicò la sua vita all’insegnamento presso la Pontificia Università Salesiana e la sua sede di Torino, dove morì nel 1996.

Uomo di profonda fede, accanto all’insegnamento egli elaborò una visione filosofica originale (già rintracciabile a partire dagli anni ’40) e contenuta soprattutto in tre libri, che costituiscono la Trilogia del Realismo Dinamico, stampati attorno alla metà degli anni ’70. Attualmente ci sono alcuni gruppi di discepoli che studiano il suo pensiero, avendone riscontrata la fecondità non solo in ambito filosofico, ma anche in campi che spaziano dalla economia alla pastorale e all’educazione.

Tali gruppi si trovano a Roma (Università Pontificia Salesiana), a Verona (Ass. Nuova Costruttività, la quale ha avviato un progetto di ricerca con l’Università riguardante il tema della responsabilità sociale d’impresa), a Padova, in Puglia, in Inghilterra presso l’Università Beckett di Leeds.

In estrema sintesi la riflessione di Demaria può essere definita come un tentativo di allargare il tomismo, corrente nella quale egli si era formato, alla considerazione della storia e della società. Egli riteneva che la storia potesse essere compresa in profondità solo dotandosi di categorie ontologiche nuove, che andassero ad integrare l’ontologia tomista, che rimane sempre valida, in modo da formare una metafisica integrale. Continua a leggere

Condividi:

Pubblicato in Dottrina Sociale della Chiesa, Metafisica, Società | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento

Un modello di sviluppo cristiano per una ecologia integrale

Il nostro prof. A. Cortese terrà una relazione a questo interessante convegno.

Condividi:

Pubblicato in Economia, Eventi, Metafisica | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Scritti Teologici Inediti

Nuova Costruttività si occupa di economia attraverso la metafisica.

Ogni metafisica (anche quella capitalista e marxista) ha una radice teologica o ateologica.

La nostra metafisica ha una matrice teologica, ecco la ragione di questa pubblicazione.

 

 

In occasione del ventennale dalla morte del nostro Tommaso Demaria l’ass. Nuova Costruttività ha promosso in collaborazione con le Facoltà di Filosofia e di Teologia dell’Università Pontificia Salesiana la pubblicazione di questo nuovo volume che raccoglie alcuni saggi inediti dell’autore.

Questo volume è arricchito ulteriormente dalla prefazione di mons. Lorenzo Leuzzi, Vescovo Ausiliare di Roma e dalla postfazione del saggista e giornalista Stefano Fontana, direttore dell’ Osservatorio ” cardinale Van Thuan”.

Condividi:

Pubblicato in Dottrina Sociale della Chiesa, Economia, Metafisica, Teologia | Contrassegnato , , , | 1 commento

Una sfida inedita. La rivoluzione transumanista.

20-03-2017 – di Diego Marchiori

Premessa

L’Appello politico agli italiani: Un Paese smarrito e la speranza di un popolo offre già una serie di spunti di discussione sulle sfide in atto come libertà di educazione, sussidiarietà applicata, famiglia e politiche per la vita, riforme istituzionali, politiche per il lavoro, immigrazione. Ma con questa appendice vorrei aggiungere un tema che nei prossimi mesi/anni sarà sempre più dominante – lo è già ma non ce ne siamo pienamente accorti –  dal momento che riguarderà uno stravolgimento totale delle nostre vite, più di quanto non lo sia stato finora: la rivoluzione informatica degli anni ’70 si è evoluta nella rivoluzione robotica, ovvero nella 4^ rivoluzione industriale la quale propone sfide inedite per l’umanità. Ritengo che questo argomento, pur impopolare, dovrebbe entrare con priorità nell’agenda politico – elettorale di chi si presenterà alle prossime elezioni. Continua a leggere

Condividi:

Pubblicato in Economia, Società | Contrassegnato , | Lascia un commento

Oltre il bipolarismo, i cristiani in politica – di Roberto Roggero

Venerdì 17 febbraio 2017 Roberto Roggero ha brevemente presentato questo testo a Monte Citorio:

Oltre il bipolarismo, i cristiani in politica2017

 

Condividi:

Pubblicato in Economia, Politica, Uncategorized | Contrassegnato , | Lascia un commento